RetroMagazine World n° 36 – Aprile 2022

Hanno collaborato alla stesura di questo numero di RetroMagazine World (in ordine sparso):

  • Alberto Apostolo
  • Dr. Andrea Q.
  • Carlo N. Del Mar Pirazzini
  • Daniele Brahimi
  • Mic the Biker Novarina
  • Francesco Fiorentini
  • David La Monaca
  • Leonardo Miliani
  • Barbara “Morgana” Murgida
  • Takahiro Yoshioka
  • Roberto Del Mar Pirazzini
  • Ingrid Poggiali
  • Gianluca Girelli
  • Giampaolo Moraschi
  • Querino Ialongo
  • Gianluca Alberico
  • Felice Nardella
  • Beppe Rinella
  • Alessandro Albano
  • Immagine di copertina: Giuseppe Mangini
  • Layout di copertina: Carlo N. Del Mar Pirazzini

Editoriale di Francesco Fiorentini Abbandonate la zona di comfort!

Che cos’è la zona di comfort? WikiPedia definisce la zona di comfort come …uno stato psicologico in cui un individuo percepisce tutto come familiare e si sente a suo agio…
Provando a trasportare questa definizione nel mondo del retrocomputing, possiamo immediatamente associare la zona di comfort alle macchine, ai sistemi o ai giochi con cui abbiamo familiarità. Probabilmente ci verranno subito alla mente i sistemi che abbiamo utilizzato da ragazzini e/o con cui siamo cresciuti e che hanno contribuito a formare la nostra esperienza di giocatori, programmatori o semplici appassionati.
Ma cosa succederebbe se decidessimo di abbandonare questa zona di comfort? Cosa succederebbe se decidessimo di provare ad utilizzare e a conoscere in maniera più approfondita i sistemi a noi non familiari? Sicuramente all’inizio pagheremmo lo scotto della mancanza di conoscenza specifica. I comandi che siamo abituati ad utilizzare in modo quasi meccanico e le operazioni che facciamo abitualmente senza nemmeno pensarci, probabilmente non avrebbero l’effetto sperato e proveremmo un senso di frustrazione. Ed è proprio in questo momento, quando il nostro istinto vorrebbe farci abbandonare tutto per tornare a contesti a noi più familiari, che invece dobbiamo insistere ed allontanarci dagli assodati schemi mentali.
Ebbene, se saremo in grado di farlo, si spalancheranno di fronte a noi mondi inesplorati, dove la gioia della scoperta potrebbe farci tornare quei ragazzi che eravamo 30/40 anni fa. Tutti noi quando abbiamo preso in mano il nostro primo computer, abbiamo provato una sorta di timore reverenziale verso un oggetto sconosciuto. Abbiamo dovuto leggerne il manuale o chiedere aiuto ad amici più esperti per caricare un gioco, scrivere un programma o anche soltanto per connettere cavi e periferiche.
Quella stessa sensazione che ho provato quando ho deciso di mettermi in gioco con macchine che non conoscevo affatto. Tutte le mie certezze sono svanite in un attimo, soltanto per visualizzare il contenuto di un disco o di una cassetta. Anzi, per alcuni sistemi, le mie certezze hanno cominciato a vacilare di fronte alle possibili configurazioni ed alle opzioni presenti nell’emulatore… Per fortuna oggigiorno abbiamo a disposizione migliaia di risorse dalle quali attingere per familiarizzare con questi mondi a noi sconosciuti.
Cosa aspettate quindi? Uscite dalla vostra zona di comfort, qualunque essa sia, e provate ad utilizzare sistemi che ancora non conoscete. Un nuovo mondo vi sta aspettando. Un mondo per voi inesplorato, ma con quella ricchezza di colori che ha già affascinato migliaia di utenti, con quei giochi che hanno fatto impazzire generazioni e con quei comandi che hanno tenuto occupati programmatori per intere notti!
Fidatevi, abbandonate la vostra zona di comfort e ne vedrete delle belle!

Sommario:

  • Family BASIC – un “computer” nel Famicom
  • GameBoy Advance – le (s)protezioni
  • Add-on non ufficiali per Sinclair ZX Spectrum
  • ColecoVision
  • RetroFighter engine per Commodore 64
  • Atari ST Basic – AES e VDI
  • Come creare un gioco in BASIC per C64 – pt. 2
  • C128 in modalità 80 colonne – parte 3
  • Frattali in BASIC in salsa 8-bit – Parte 4
  • Intervista ad Andrea Contato
  • Diamo un’occhiata a Lykia – The Lost Island
  • War and Videogames
  • Amiga: le 10 (+1) game intro più spettacolari
  • Talent Scout
  • Randoom (C64)
  • Randominer (C64)
  • Green Beret (Amiga)
  • Metal Dragon (MegaDrive)
  • Star Ocean (SNES)
  • Attack of the Petscii Robots (C64)
  • Klonoa 2 Lunatea’s Veil (PS2)
  • Twinkle Tale (MegaDrive)
  • Zaku (Atari Lynx)
  • S.O.L.O. (MSX)
  • Rogue 64 (C64)
  • Sigil (PC)
  • Witch n’ Wiz (NES)
  • Doraemon (GameBoy)
  • Ski (C64)
  • Crack Down (Arcade)
Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.