RetroMagazine n°9 – Settembre 2018

Editoriale di Francesco Fiorentini

Anno del Signore1985, il Commodore 64 fa bella mostra di se’ in camera mia accanto ad un desolante televisorino in bianco e nero;in sala giochi ho l’imbarazzo della scelta traPaperboy, Yie Ar Kung-Fu, Green Beret, Ghosts ‘n Goblinsed un interessante gioco del calcio chiamato Tehkan World Cup (ma questa e’ un’altra storia che vi raccontero’ prossimamente); contemporaneamentei Righeira se ne escono con una canzone che diventera’ un tormentone estivo indimenticato…Perdonate quindi la citazione della canzone nel titolo, ma si adattava perfettamente alla circostanza di cui voglio parlare in questo editoriale.

Sommario

  • EDITORIALE: L’estate sta finendo e un anno se ne va…
  • L’Amstrad CPC 464
  • Il BASIC dello Spectrum: storia e particolarita’
  • Old Programming Games – Da Crobots (1985) a Jrobots (1995)
  • B.B.S. – Ritorno al passato
  • Fantasy console: TIC80
  • RetroMath: Pianificare traiettorie ed evitare ostacoli
  • Il mistero del primo compilatore nella storia dell’informatica
  • Esplorando l’Amiga -parte 2
  • Le stravaganti calcolatrici di Clive Sinclair
  • Console 8bit: Atari 7800
  • GIOCHI
  • Xevious (Atari 7800)
  • The Dawn of Kernel (Amstrad CPC 464)
  • The Tower of Evil (Commodore 16)
  • Angolo oscurita’:Doctor Hauzer (3DO)
  • Rimrunner (Commodore 64)
  • Psycho Nics Oscar(Arcade)
  • RetroGiochiAmo: Impossible Mission
  • Impossible Dennis Caswell Mission
  • USCITA DAL RETRO
  • Intervista a Fabrizio Radica
  • RM sei tu… chi puo’ darti di piu’?

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.